Home
QUATTRO ANNI DI ATTIVITA' DEL PERIODICO COMUNALE "BASHKIA" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 20 Febbraio 2015 12:27

Nell'aprile del 2011 esce il numero "Zero" di "Bashkia", il periodico cura dell’Amministrazione Comunale che nasce con lo scopo di tenere informata la comunità sulle principali questioni della vita amministrativa,sociale e culturale del nostro paese. Un progetto importante che consente  di interagire con la comunità e renderla partecipe delle scelte e dei programmi amministrativi. Una iniziativa fortemente voluta dall'Amministrazione Cantisani e realizzata grazie al lavoro del comitato di redazione di cui fanno parte il Direttore, Massimo Bonci, il Prof. Pasquale Scutari, la Dr.ssa Maddalena Scutari, la giornalista Mariapaola Vergallito, Renato Iannibelli e Giuseppe Panaino che ne cura la veste grafica.

Di seguito vengono pubblicati tutti i numeri di "Bashkia" usciti in questi quattro anni. Il Sindaco Rosamaria Busicchio.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Febbraio 2015 12:26
 
Il Comune di San Costantino Albanese ha ottenuto le certificazioni ISO 14001 e OHSAS 18001 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Febbraio 2015 12:03

Il Comune di San Costantino Albanese ha ottenuto la Certificazione di qualità ambientale del proprio Sistema di Gestione Ambientale e la Certificazione del Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro.

L’Istituto di certificazione della qualità OICQ srl di Roma,  ha attestato che il Sistema di Gestione Ambientale adottato dal Comune di San Costantino Albanese risulta conforme alla normativa “UNI EN ISO 14001:2004”  (Certificato ITA 1084/2014) così come il Sistema di Gestione e Sicurezza sul Lavoro risulta conforme alla normativa BS OHSAS 18001:2007 (Certificato ITA 1085/2014).

La Certificazione del Sistema di Gestione Ambientale – S.G.A. -  (regolata dalla normativa quadro della serie ISO 14000) garantisce la capacità di un’Organizzazione di gestire i propri processi, non solo nel rispetto delle norme ambientali, ma dotandosi di una vera e propria politica ambientale, definendo obiettivi di qualità ambientale, predisponendo ed implementando un sistema atto a realizzare tale politica e conseguire gli obiettivi correlati, ed impegnandosi a migliorare continuamente le proprie prestazioni ambientali. Come tale, essa tutela non solo, la collettività attuale ma anche le generazioni future.

Il lavoro che ha portato all’ottenimento di questi importanti attestati ha impegnato per oltre due anni i dipendenti e gli amministratori del Comune di San Costantino Albanese, supportati dalla Società Ambitur e coordinati dal Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale. Dopo la redazione del documento di analisi ambientale iniziale e la valutazione degli aspetti ambientali significativi è stata definita la Politica ambientale, stabilendo così i principi di azione in campo ambientale. E’ stato inoltre definito un apposito programma su base triennale con gli obiettivi ed i traguardi che si pone l’amministrazione in tale campo.

Ora la struttura comunale, oltre al rispetto delle prescrizioni normative e delle procedure adottate, si adopera per migliorare le proprie prestazioni ambientali, al fine di garantire il miglioramento continuo del Sistema.

Altrettanto importante è la certificazione ottenuta sul Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute sul Lavoro, che attesta la capacità dell’Ente sulla tutela dei propri dipendenti e della cittadinanza.

Molteplici sono i motivi che hanno spinto il comune di San Costantino Albanese ad attuare il percorso finalizzato all’ottenimento della Certificazione di qualità ambientale:

  • la norma ISO 14001 è uno strumento che consente al Comune di prendere in considerazione la variabile “ambiente” nei propri processi decisionali e di comunicare alla comunità, in modo chiaro e trasparente, il proprio impegno per uno sviluppo sostenibile;
  • la norma ISO 14001 è uno strumento attraverso cui ottimizzare la gestione delle risorse del Comune e darsi degli obiettivi di miglioramento ambientale, identificati mediante una metodologia condivisa e ripetibile, e monitorabili nel tempo;
  • Il conseguimento della certificazione ambientale permette di rafforzare la consapevolezza ambientale dell’ente e del territorio, di conseguire una maggior efficacia/efficienza nella gestione delle attività che hanno un impatto diretto o indiretto sull’ambiente e di comunicare all’esterno l’idea di un territorio di qualità.

Il  risultato ottenuto risulta di estrema importanza poiché aggiunge valore al nostro territorio e alle azioni che l’Amministrazione compie per la crescita ambientale, turistica, culturale e sociale della comunità.

Il Sindaco. Rosamaria Busicchio.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Febbraio 2015 12:14
 
CONVEGNO ZONA FRANCA ENERGETICA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Febbraio 2015 10:58

Si terrà a San Costantino Albanese lunedì 2 marzo alle ore 18,00, presso la sala conferenze della Casa Parco, il convegno “La Zona Franca Energetica come motore di sviluppo per la Basilicata”. Dopo i saluti del Sindaco di San Costantino Albanese, Avv. Rosamaria Busicchio, relazionerà sull’argomento il prof. Aldo Berlinguer, Assessore all’Ambiente e alle Infrastrutture della Regione Basilicata. Un modello  quello della Zona Franca Energetica portata avanti dalla Regione che punta ad una fiscalità differenziata in un territorio che produce la maggior parte del petrolio italiano. La tassazione sui prodotti energetici in Basilicata attualmente è uguale a quella ad altre Regioni e necessita pertanto attuare una riduzione della tassazione in misura percentuale al valore delle accise sui prodotti energetici così come avviene in altre parti d’Europa, per promuovere un nuovo modello di sviluppo.

Saranno presenti i Sindaci e gli amministratori dell’area.

Il Sindaco Rosamaria Busicchio.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Febbraio 2015 11:06
 
RIPRENDONO LE ATTIVITA’ DEL CENTRO SOCIALE DI SAN COSTANTINO ALBANESE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 05 Febbraio 2015 10:39

Lunedì 9 febbraio 2015 riprenderanno le attività del Centro Sociale ad Uso Plurimo ubicato nei locali posti al piano terra della Casa Parco.

Questa importante iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale, è  attiva da circa sei anni con finalità educative e di socializzazione.

Il Centro è destinato a quelle fasce di popolazione che più delle altre sentono l’esigenza di condividere un luogo di aggregazione e socializzazione quali i bambini, gli adolescenti e gli anziani.

Anche per l’anno in corso, così come per quelli precedenti, il Centro Sociale promuoverà attività culturali nel campo teatrale, cinematografico, bibliotecario, espositivo   ed attività ludico-didattico-ricreative quali la pittura, i giochi di gruppo, le escursioni, le attività di sensibilizzazione ambientale.

Altra importante attività che verrà attuata è quella sportiva poiché il centro è dotato di spazi attrezzati per le  attività motorie e per la pratica della ginnastica dolce per gli anziani.

La funzione del Centro in sintesi è quella di creare spazi di aggregazione, purtroppo sempre limitati nei nostri piccoli comuni, dove praticare una serie di attività  mirate alla  socializzazione e alla crescita sociale e culturale della comunità.

Il Sindaco Rosamaria Busicchio

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Febbraio 2015 10:42
 
Adesione Campagna ONU Città Resilienti PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 28 Gennaio 2015 10:20

Il Comune di San Costantino Albanese ha aderito alla campagna ONU “Rendere le Città Resilienti” che ha visto come Ente coordinatore della rete locale per la Resilienza la Provincia di Potenza. Rendere una città resiliente vuol dire renderla sicura e sostenibile con la prospettiva di creare le condizioni per diffondere la cultura della consapevolezza rispetto alla dimensione del “rischio” e aumentare, con azioni concrete e partecipate, il livello di sicurezza del territorio. Su questo importante tema, a conclusione di  un percorso avviato dalla Provincia e condiviso dai Comuni, si è svolto a potenza nei giorni 24, 25 e 26 gennaio il convegno “Verso una Resilienza Integrale delle Comunità ai Rischi di Disastri e ai Cambiamenti Climatici: Progressi e Prospettive Future dall’Esperienza nella Provincia di Potenza”, al quale hanno partecipato, fra gli altri, Margareta Wahlstrom, Speciale Rappresentante del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la Strategia Internazionale di Riduzione del Rischio di Disastri (UN-ISDR),  Franco Gabrielli, Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, il Presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi e il Presidente della Regione Marcello Pittella.

Aderire al progetto e di conseguenza ai 10 punti per garantire la sicurezza di una città vuol dire impegnarsi ad attuare buone pratiche in tal senso.

In sintesi, per garantire la resilienza nelle città necessita attuare le seguenti azioni.

  1. Organizzare e coordinare le attività per far comprendere e ridurre i rischi da disastri, basate sulla partecipazione di gruppi di cittadini e della società civile.
  2. Assegnare un budget per la riduzione del rischio di catastrofi.
  3. Mantenere attivo un data-base su rischi e vulnerabilità, rinforzare i sistemi di valutazione del rischio e utilizzarli come base per i piani di sviluppo urbano e per le decisioni.
  4. Investire nelle infrastrutture critiche per ridurre il rischio.
  5. Mettere in sicurezza i tutte le scuole e le strutture sanitarie.
  6. Applicare e modificare i regolamenti edilizi per evitare costruzioni abusive o in aree a rischio.
  7. Realizzare programmi di istruzione e formazione in materia di riduzione del rischio da calamità ad ogni livello.
  8. Proteggere gli ecosistemi e le zone naturali per mitigare i rischi di inondazione.
  9. Installare sistemi di allarme rapido e di gestione delle emergenze.
  10. Garantire assistenza a chi subisce disastri naturali.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a numerose tragedie causate da dissesti ed allagamenti, conseguenza diretta dei cambiamenti climatici, e ad ogni evento calamitoso si sono susseguiti proclami sulle azioni da intraprendere per ridurre i rischi. Evitare le tragedie a volte è difficile ma se si iniziano ad intraprendere buone pratiche per la corretta gestione del territorio certamente si avrà una riduzione dei danni. E’ importante, pertanto, che le istituzioni lavorino insieme cercando di mettere in pratica i dieci punti per garantire la resilienza e di guardare con più attenzione ai territori e alla sicurezza dei suoi abitanti.

Il Sindaco. Rosamaria Busicchio.

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Febbraio 2015 10:42
 


Pagina 8 di 25
Comune di San Costantino Albanese - Provincia di Potenza - C.F 82000990760 - P.le Europa 11 - Cap : 85030 - Tel 0973.91126- Fax 0973.92526