Home Ospitalità
Ospitalità PDF Stampa E-mail

Ospitalità e prodotti tipici

Nel centro storico sono presenti due ristoranti che propongono cucina tipica con prodotti rigorosamente locali:

Bar Ristorante Pizzeria "Tri Kartuçe" di Tufaro Filomena Piazza Plebiscito tel. 097391285

Bar Ristorante Pizzeria "Il Grottino" di Michele Antonio Via Enea tel. 3401731663 www.ilgrottino.altervista.org

Nelle splendide località rurali, a poca distanza dal paese, troviamo i seguenti ristoranti ed agriturismi:

Rifugio Acquafredda Località Acquafredda tel. 3474554764

Agriturismo "Piano Martorino" di Calabrese Emilia Località Martorino tel. e fax 097391317 cell. 3407104912 www.agriturismopianomartorino.com

Agriturismo "Conserva del Pollino" di Laico Sandra Località Conserva  cell. 335 470391 tel. 0973 91383 www.conservadelpollino.it

Agriturismo Agricampeggio "Acacia" di Scutari Ginfranca Località Martorino cell. 3400952976 tel. 0973 91084 www.agriturismoacacia.it

Agriturismo "Petrosa" di Ciancia Alessandro Località Petrosa cell.  3406126760

Nei ristoranti e negli agriturismi, si possono gustare piatti tipici della tradizione arbëreshë, quali i fusilli con la mollica di pane, gli involtini di interiora di agnello, la "frittulata" di carne di maiale, la "ciambotta", i peperoni croccanti, la frittata di asparagi, la pasta di casa con i porcini, la pasta con il sugo di cinghiale. Ingrediente importante della cucina locale è la castagna, consumata bollita o arrostita o per preparare piatti tipici quali fagioli e castagne, panzerotti, crostate.

Kulaçi

Kulaçi è uno dei prodotti gastronomici più caratteristici degli arbëresh della Basilicata; nel contempo, per la ricca serie di significati che presenta e per le occasioni in cui viene preparato, costituisce un simbolo assai rappresentativo della tradizione arbëreshe nel suo complesso.

Si tratta di una ciambella salata, preparata con farina impastata con uova e latte, unta con uovo crudo e cotta al forno.

Essa viene preparata soprattutto in due precise occasioni.

Innanzitutto durante il periodo pasquale, quando viene consumata al posto del pane e accompagna in particolare alcuni salumi tipici come la soppressata.

In secondo luogo durante le celebrazioni per il matrimonio, quando ricopre un ruolo importante durante la celebrazione stessa del rito religioso in chiesa.

La forma è quasi sempre circolare anche se in varie fogge e vari sistemi di decorazione (può essere una ciambella semplice, oppure attorcigliata) che vengono indicati anche con nomi specifici; caratteristica è poi quella di presentare tutto intorno un bordo esterno attorcigliata (detta kurora, la corona). Talvolta viene appoggiato anche un uovo intero sulla superficie della ciambella.

Per i bambini se ne prepara una da una forma particolare detta nusza.

In occasione della celebrazione di un rito di nozze, vengono preparate due ciambelle, assai lavorate e riccamente decorate, che presentano nelle loro decorazioni degli elementi caratteristici; esse raffigurano un nido con delle uova, due uccelli e due serpenti intrecciati (simboleggiano la famiglia, la coppia e la passione dei due sposi).

Un pezzetto di una ciambella viene intinto nel vino e offerto ai due sposi durante la cerimonia nuziale, e il bicchiere che contiene il vino viene subito dopo rotto. Le ciambelle nella tradizione venivano poi donate al parroco e costituivano il pagamento per la celebrazione del rito di nozze.

Kulaçi è stato inserito nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali delle regioni aggiornato con la nona revisione pubblicata nel supplemento alla Gazzetta Ufficiale n.149 del 30 giugno 2009.

Si può acquistare, insieme ad altri prodotti tipici da forno, presso il panificio di Nunzia Larocca Via Coronei tel. 0973.91125

 
Comune di San Costantino Albanese - Provincia di Potenza - C.F 82000990760 - P.le Europa 11 - Cap : 85030 - Tel 0973.91126- Fax 0973.92526